Search and Find

Book Title

Author/Publisher

Table of Contents

Show eBooks for my device only:

 

La riabilitazione cognitiva della schizofrenia

of: Antonio Vita

Springer-Verlag, 2013

ISBN: 9788847028029 , 232 Pages

Format: PDF

Copy protection: DRM

Windows PC,Mac OSX Apple iPad, Android Tablet PC's

Price: 20,67 EUR



More of the content

La riabilitazione cognitiva della schizofrenia


 

Questo volume è dedicato all'approfondimento dei più accreditati interventi strutturati per la riabilitazione cognitiva dei soggetti affetti da schizofrenia, e rappresenta uno strumento di lavoro per tutti i professionisti impegnati nel trattamento, nella riabilitazione e nel recupero delle persone con disturbi psicotici, in particolare di tipo schizofrenico. La presenza di alterazioni cognitive nei disturbi schizofrenici è attualmente oggetto di grande interesse da parte di clinici e ricercatori, sia per la diffusione di tali alterazioni sia per il loro impatto negativo sulla vita sociale, relazionale e lavorativa del paziente; determinante è stato inoltre il recente sviluppo di nuove tecniche e strategie non farmacologiche di intervento, che costituiscono nel loro complesso la cosiddetta riabilitazione cognitiva della schizofrenia.
Dopo i primi capitoli dedicati all'analisi aggiornata delle principali alterazioni cognitive presenti nella schizofrenia e del loro impatto sul funzionamento sociale, vengono passati in rassegna gli strumenti di assessment dei deficit cognitivi e psicosociali, utili per disegnare i successivi interventi e monitorarne gli effetti. Alcuni capitoli affrontano poi il background teorico e i principi applicativi alla base del rimedio cognitivo nella schizofrenia e delle principali tecniche finora sviluppate. In particolare ne vengono analizzate tre, fornite di ampie dimostrazioni di efficacia: la Terapia Psicologica Integrata (IPT) secondo Brenner e colleghi, la Terapia di Rimedio Cognitivo (CRT) secondo Wykes e colleghi, e il Cogpack, rimedio cognitivo svolto con l'ausilio del computer. Si affronta infine il problema dell'implementazione pratica delle tecniche descritte nei servizi psichiatrici territoriali e ospedalieri, suggerendone modalità di integrazione con gli interventi terapeutici e riabilitativi abituali.